Il tuo caffè preferito ti sembra diverso dal solito? Il gusto è cambiato e non ti sembra più lo stesso?

Prima di cambiare il tuo caffè preferito, assicurati che non sia una richiesta d’aiuto da parte della tua macchinetta espresso

La pulizia quotidiana della macchina da caffè a cialde o capsule è uno degli aspetti più sottovalutati quando si parla di qualità del prodotto. Ma essendo di basilare importanza per un buon caffè è indispensabile seguire alcune regole di base.

La macchinetta da caffè a cialde e capsule fa sempre più parte del tuo quotidiano. Il rituale del caffè espresso è qualcosa a cui non puoi proprio rinunciare. La macchinetta espresso, come tanti altri oggetti della tua quotidianità, per funzionare al meglio ha bisogno di alcune piccole attenzioni. Un cattivo funzionamento della stessa, puo’ alterare il gusto del tuo caffè più di quel che credi. Piccoli accorgimenti fanno si che la tua macchinetta duri più a lungo e il tuo caffè conservi sempre quel gusto che tanto hai cercato.

La prima regola per la macchinetta a capsule è la pulizia

La tua macchinetta puo’ essere un luogo che diventa rifugio per muffe e batteri, questi si possono formare nella vaschetta dell’acqua e nelle parti interne che la trasportano. Piu’ tempo resta ferma la macchinetta, piu’ necessita di particolari attenzioni.

Il consiglio è quello di cambiare spesso l’acqua nella vaschetta e procedere a frequenti erogazioni in modo da evitare acque stagnanti.

Le parti rimovibili invece, laddove si accumula l’acqua di scarico e i residui di caffè o capsule usate, sono soggette alla formazione di muffe. Una corretta e frequente pulizia di queste parti, anche con acqua e aceto, ci libera di questo fastidioso inconveniente.

Un uso frequente e quotidiano della macchinetta riduce quasi a zero la formazione di muffe e batteri, una corretta e costante pulizia li elimina.

La seconda regola è la manutenzione ordinaria (decalcificazione)

L’erogazione del caffè è molto lenta? Il caffè viene giu’ a goccia? Prima di pensare a qualcosa che non va, assicurati di aver fatto la giusta manutenzione della tua macchinetta. I cicli anticalcare sono procedimenti che vanno fatti con una cadenza periodica:

  • Ogni 6 mesi se si fa un uso ordinario della macchina.
  • Ogni 3 mesi se se ne fa un uso intenso.

Vanno assolutamente usati prodotti specifici per la pulizia della macchina da caffè. L’uso di prodotti non specifici potrebbe irrimediabilmente rovinare le parti interne della macchina e rendere il caffè poco gradevole a lungo.

————————————————————
Visita il nostro shop e acquista il kit di pulizia che ti interessa!
————————————————————

Come procedere alla decalcificazione della macchina a capsule:

Per prima cosa consulta il libretto d’istruzioni della tua macchinetta, potrebbe aver bisogno di accorgimenti particolari. Alcune macchinette prevedono un ciclo decalcificante mediante l’azione di un pulsante o l’azione di una combinazione di piu’ pulsanti. Il procedimento è molto semplice. Dopo esserti procurato l’apposito prodotto decalcificante (non tutti i prodotti hanno eguale efficacia).

  1. Versa il prodotto nella vaschetta dell’acqua in una quantità di acqua che sarà indicata nelle istruzioni del prodotto stesso (di solito 1 litro o 1 litro e mezzo). Se il prodotto si presenta in forma granulare, bisogna aspettare che si sciolga. Se il prodotto si presenta in forma liquida, è pronto per l’uso.
  2. Rimuovi dalla macchina (se presente) la vecchia cialda o capsula usata in precedenza. Aziona la macchinetta come a voler erogare un caffè (a seconda del modello aziona più volte se necessario). Dopo esserti assicurato che il prodotto sia entrato in circolo in tutta la macchinetta, lascialo agire (nel tempo indicato nelle istruzioni del prodotto stesso).
  3. Aziona la macchina come nel voler erogare un caffè (a seconda del modello aziona più volte se necessario) e fai scorrere tutta l’acqua residua contenuta nella vaschetta. Se si ha cura di recuperare l’acqua decalcificante usata, si puo’ ripetere l’operazione una seconda volta senza lasciare agire il prodotto nella macchinetta ma procedendo semplicemente ad un veloce passaggio del prodotto di recupero all’interno della macchina.
  4. Risciacquo. Lavare accuratamente la vaschetta e riempirla con acqua pulita. Azionare la macchinetta come nel voler erogare un caffè (a seconda del modello azionare più volte se necessario). Procedere al risciacquo facendo defluire tutta l’acqua dalla vaschetta in modo da rimuovere tutti i residui di decalcificante presenti all’interno della macchina. Ripetere l’operazione 2 o più volte.

Con queste semplici operazioni potrai avere comodamente a casa tua il miglior caffè espresso che desideri. Se dovessero persistere malfunzionamenti anche dopo aver avuto i giusti accorgimenti, il consiglio è sempre quello di rivolgersi a personale qualificato.